Vai al contenuto principale
Oggetto:
Oggetto:

Lingua e traduzione francese B

Oggetto:

French Language and Translation

Oggetto:

Anno accademico 2017/2018

Codice dell'attività didattica
STU0419
Docente
Antonella Amatuzzi (Titolare del corso)
Corso di studi
laurea magistrale in Culture moderne comparate
Anno
1° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
L-LIN/04 - lingua e traduzione - lingua francese
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Obbligatoria
Tipologia d'esame
Orale
Prerequisiti
E' richiesta una conoscenza del francese pari al livello A2.
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il corso, che si tiene essenzialmente in lingua francese,  si prefigge di indagare i rapporti tra lingua e politica in Francia attraverso i secoli e in particolare le politiche messe in atto per sviluppare, difendere e consolidare la lingua e la cultura francese nel mondo.

The course is mainly taught in French and aims to investigate the links between language and politics in France through the centuries, focusing in particular on the policies to develop, safeguard and reinforce French language and culture in the world

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Alla fine del corso gli studenti dovranno dimostrare di :

- conoscere le principali misure messe in campo dallo Stato francese in materia di politica linguistica

- aver compreso l’importanza e le conseguenze di alcune scelte politiche in campo linguistico e culturale

- essere in grado si riflettere su come la lingua possa essere usata come mezzo di influenza politica

- saper illustrare le posizioni  di alcuni autori a proposito della dimensione politica della lingua. 

- saper tradurre brani di opere selezionate per partecipare al Festival du Premier Roman di Chambéry, evento di promozione letteraria e culturale di rilievo internazionale

At the end of the course, students are expected to

-       Know the main measures adopted by the French state in terms of language policy

-       Understand the importance and consequences of some linguistic and cultural policies

-       Be able to discuss the position of some authors with reference to the political dimension of the language

-   Be able to translate passages from the works selected for the Chambéry’s Festival du Premier Roman

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Lezioni della durata di 36 ore complessive (6 CFU), essenzialmente in forma seminariale, che si svolgono in lingua francese con l’ausilio di proiezioni

This is a 36 hour course/module (6 credits), mainly taught in French, which will also use multimodal materials. 

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Le competenze acquisite  saranno verificate attraverso un colloquio orale in francese e con exposés (anche in itinere) su argomenti concordati.

La preparazione sarà considerata adeguata (valutazione espressa in trentesimi), se lo studente saprà esporre i concetti appresi con  chiarezza espositiva, ricorrendo alla terminologia necessaria e con esempi pertinenti e  stabilendo autonomamente rapporti e collegamenti.

 Language competences will be assessed through an oral exam in French and with some presentations (exposés, also during the course) on specific topics.

Students pass the exam (mark out of 30) if they can explain the notions dealt with during the course clearly, using an appropriate terminology and with relevant examples, autonomously identifying relations and connections.

Oggetto:

Programma

Lingua francese e politica attraverso i secoli

 

Si studierà come in Francia, dal Medio Evo ai giorni nostri, la politica (intesa come autorità centrale che interviene attraverso atti legislativi e disposizioni varie) ) abbia agito per diffondere e proteggere la lingua francese, e come quindi l’attuale situazione linguistica della Francia e dei paesi francofoni  (lingue in contatto / rapporti con le lingue regionali e minoritarie / plurilinguismo) sia il risultato di un legame stretto e complesso tra lingua e politica.

Si seguirà un percorso diacronico articolato secondo una duplice prospettiva:

-da un lato verrà esaminato il ruolo che il francese ha rivestito e riveste, in quanto istituzione che partecipa alla formazione identitaria e al progetto politico della/e nazione/i,

- dall’altro verranno analizzate le riflessioni di alcuni autori a proposito della dimensione politica della lingua, notando così come la coscienza linguistica e la nozione stessa di lingua francese siano cambiate nei secoli. 

Una parte del corso sarà dedicata alla traduzione di alcuni brani di opere che partecipano al Festival du Premier Roman di Chambéry, evento di promozione letteraria e culturale di rilievo internazionale che si distingue per la scelta di affidare la selezione di prove d’esordio nella narrativa francese ad un pubblico da studenti, insegnanti, bibliotecari e lettori comuni e non a istanze ‘politiche’ o editoriali.

French language and politics through the centuries

 

We will study how in France, from the Middle Ages to the present, politics (considered as a central authority that operates through laws and acts) has worked to spread and safeguard the French language, and therefore how the current linguistic scenario of France and Francophone countries (contact languages / relationships with regional and minority languages / plurilingualism) is the final outcome of the intimate connection between language and politics. 

 

A diachronic pathway will be followed and will adopt a twofold perspective:

-       On the one hand, we will examine the role that French, seen as institution contributing to the construction of identity and the political project of the state/s, has played and continues to play

-       On the other, we will look at the reflections of some authors concerning the political dimension of the language, highlighting how linguistic conscience and the notion itself of French have evolved through time.

A part of the syllabus will be dedicated to the translation of passages from works selected for Chambéry’s Festival du Premier Roman. This event aims at literary and cultural promotion and is internationally renowned because it selects debut French narrative works through a public panel of students, teachers, librarians and readers at large, thus not following political or editorial trends. 

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

Mille ans de langue française. Histoire d’une passion, Paris, Perrin, 2007

Pascale CASANOVA  La langue mondiale, Seuil 2015

Louis-Jean CALVET, Les politiques linguistiques. Paris : PUF (Que sais-je ?), 2000

Marie-José DE SAINT-ROBERT, La politique de la langue française, coll. Que sais-je? no 3, PUF, 2000

Denis LACORNE, Tony JUDT, La politique de Babel: du monolinguisme d'État au plurilinguisme des peuples, Broché, 2003

 Saranno altresì disponibili dispense a cura della docente.

Mille ans de langue française. Histoire d’une passion, Paris, Perrin, 2007

Pascale CASANOVA  La langue mondiale, Seuil 2015

Louis-Jean CALVET, Les politiques linguistiques. Paris : PUF (Que sais-je ?), 2000

Marie-José DE SAINT-ROBERT, La politique de la langue française, coll. Que sais-je? no 3, PUF, 2000

Denis LACORNE, Tony JUDT, La politique de Babel: du monolinguisme d'État au plurilinguisme des peuples, Broché, 2003

A collection of lecture notes and materials.

Oggetto:

Orario lezioni

Oggetto:

Note

inserire testo

inserire testo

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 19/07/2017 13:27
Location: https://culturecomparate.campusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!