Vai al contenuto principale
Oggetto:
Oggetto:

LINGUISTICA ROMANZA A (LAUREA MAGISTRALE)

Oggetto:

Anno accademico 2011/2012

Codice dell'attività didattica
S5297
Docente
Walter Roberto Meliga (Titolare del corso)
Corso di studi
[f005-c501] Laurea magistrale in Filosofia
[f005-c502] Laurea magistrale in Scienze linguistiche
[f005-c504] Laurea magistrale in Scienze storiche e documentarie
[f005-c509] Laurea magistrale in Letterature, filologia e linguistica italiana
[f005-c512] Laurea magistrale in Culture moderne comparate
Anno
1° anno 2° anno
Periodo didattico
Primo semestre - seconda parte
Tipologia
Per tutti gli ambiti
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
L-FIL-LET/09 - filologia e linguistica romanza
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il corso è un’introduzione alla lingua d’oc (o provenzale) medievale attraverso un esercizio di analisi e di localizzazione linguistica dell’antico Boeci (sec. XI), secondo i principi della linguistica storica e dell’indagine scriptologica.

The course is an introduction to Old Occitan (Provençal) by the means of an extensive linguistic analysis and localization of the old Boeci (XIth c.), according to the principles of the historical linguistics and on scriptologic basis.

Oggetto:

Programma

Il corso ha per oggetto l’analisi e la localizzazione linguistica del Boeci, con riferimento ad altri testi medievali dell’area occitana settentrionale e dell’occitano standard.

Gli studenti studieranno la descrizione dell’occitano medievale sulla grammatica storica di Roncaglia, La lingua dei trovatori (1) e l’analisi e la localizzazione linguistica del Boeci e degli altri testi (5) presentati a lezione e con l’aiuto della grammatica storica di Roncaglia, La lingua dei trovatori (1) e degli altri strumenti bibliografici indicati a lezione. A questo aggiungeranno la descrizione dei dialetti occitani e dell’occitano moderno e la storia esterna della lingua sulla base dei profili di Roncaglia, La lingua dei trovatori (1), Bec, La langue occitane (2), Wheeler, Occitan (3) e Martel, Histoire externe de l’occitan (4). Infine produrranno un breve saggio scritto di analisi linguistica di un testo occitano antico sulla base degli strumenti bibliografici indicati a lezione.

The course focuses on a linguistic analysis of the Boeci together with other medieval texts in Northern Occitan dialect and standard Occitan.

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

1) Au. Roncaglia, La lingua dei trovatori. Profilo di grammatica storica del provenzale antico, Roma, Edizioni dell’Ateneo, 1965 (ristampa 1999);

2) P. Bec, La langue occitane, Paris, P.U.F., 1963 (e succ.);

3) M. W. Wheeler, Occitan, in The Romance Languages, Ed. by M. Harris and N. Vincent, London, Routledge, 1988, 1990, pp. 246-278;

4) Ph. Martel, Histoire externe de l’occitan, in Romanische Sprachgeschichte. Histoire linguistique de la Romania, vol. 1, Berlin - New York, W. de Gruyter, 2003, pp. 829-839;

5) una cartella di testi (preparata dal docente e resa disponibile in formato elettronico).

 

Oggetto:

Note

Il corso ha carattere avanzato, con aspetti seminariali, ed è rivolto a studenti che, nel corso di laurea triennale, hanno già sostenuto esami di Filologia romanza o di Linguistica romanza. Il corso è iterabile (con un programma da concordare con il docente). Gli studenti che non hanno mai sostenuto un esame di Filologia romanza o di Linguistica romanza mutueranno il corso della laurea triennale, con un programma da concordare con il docente.

La frequenza è obbligatoria. Gli studenti che non frequentano le lezioni seguiranno un programma differente e sono perciò invitati a prendere contatto con il docente.

L’esame è orale, con presentazione di una prova scritta di analisi linguistica.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 07/04/2014 15:40
Non cliccare qui!