Vai al contenuto principale
Oggetto:
Oggetto:

Letteratura italiana contemporanea D

Oggetto:

Contemporary Italian Literature D

Oggetto:

Anno accademico 2019/2020

Codice dell'attività didattica
LET0064
Docente
Massimiliano Tortora (Titolare del corso)
Corso di studi
laurea magistrale in Culture moderne comparate
Anno
2° anno
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
L-FIL-LET/11 - letteratura italiana contemporanea
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Scritto ed orale
Prerequisiti

Conoscenza generale della letteratura italiana dell'Otto e del Novecento e dei principali strumenti di interpreatazione letteraria

- Italian Literature of XIX and XX century;
- Interpretation of literary texts

Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Gli argomenti trattati sono finalizzati a garantire l'acquisizione di competenze più approfondite in relazione all'analisi e alla comprensione della letteratura italiana come parte del percorso formativo in Culture moderne comparate, con riferimento specifico alla capacità di mettere in relazione, attraverso opere significative, il contesto culturale e letterario italiano con quello internazionale.

 

Topics covered in the course are designed to ensure the acquisition of more in depth skills in relationship with the analysis and comprehension of Italian literature as part of the training course in Comparative Modern Culture, with specific reference to the ability to connect, through significant works, the Italian with the international cultural and literary context.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Alla fine dell'insegnamento gli studenti avranno acquisito strumenti storici, teorici e metodologici per riflettere sul romanzo italiano degli anni Sessanta e la rappresentazione del lavoro industriale. In particolare ci si aspetta che lo studente abbia maturato: a) una comprensione e una competenza attive delle principali questioni teoriche e storiografiche relative alla letteratura italiana del Novecento e della strumentazione per affrontarla; b) una capacità di riflessione sulle singole opere e di porsi le domande corrette per analizzarle e collocarle nel contesto generale a cui appartengono; c) adeguate capacità di comprensione e rielaborazione critica degli argomenti trattati, e di applicare in modo autonomo le competenze acquisite; d) una elevata e appropriata capacità di comunicare, in forma scritta e orale, le conoscenze e le competenze acquisite impiegandole in modo autonomo; e) una forte autonomia di giudizio critico.

 

At the end of the course students will have acquired historical, theoretical and methodological instruments to reflect on Italian Fiction of Sixties, and the literary representation of factory. In particular the student is expected to develop: a) an active understanding and competence handling the main theoretical and historiographical issues related to Twentieth century Italian literature and the instruments to study it; b) an ability to reflect on the work and raise the right questions to analyze and place them in the overall context; c) an adequate understanding and critical re-elaboration of the topics covered, and ability to apply the acquired skills independently; d) advanced and appropriate skills and independence in communication, both written and oral; e) a strong command of critical judgment.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Lezioni della durata di 36 ore complessive (6 CFU), che alterneranno lezioni frontali e momenti di lavoro seminariale e di discussione sui testi. Saranno fornite fotocopie e altro materiale didattico utile. Agli studenti verrà richiesta la lettura preliminare dei testi e dei materiali che saranno esaminati in classe.

 

The course (36 hours in total, 6 CFU), will alternate lectures and moments of seminar and discussion of the texts. Photocopies of other teaching material will be provided. Students will be required to have prepared each lecture's reading and materials that will be examined.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Conoscenze e capacità previste saranno verificate attraverso una relazione scritta - da consegnare almeno due settimane prima dell'esame - e un colloquio orale, che prende spunto dalla relazione e dagli argomento affrontati nel corso. La relazione scritta, di circa dieci pagine, deve prendere spunto dagli autori e/o dalle opere affrontati, oppure da argomenti strettamente affini, e avrà la forma del saggio critico. La preparazione sarà considerata adeguata, se lo studente dimostrerà capacità di esposizione (sia scritta che orale), ricorrendo alla terminologia necessaria; se in modo autonomo - mostrando di aver saputo elaborare i contenuti del corso - dimostrerà di aver compreso le questioni generali e saprà utilizzarle in relazione agli autori e alle opere prese in esame

 

Knowledge and skill acquisition will be verified through a paper - due at least two weeks before the oral examination - and an oral examination, discussing the paper and the topics addressed in the course. The paper, of about ten pages, should treat of the authors and / or works addressed in the course, or closely related topics, and will take the form of a critical essay. The preparation will be considered adequate, if the student can demonstrate presentation skills (both written and oral), utilizing to the required terminology; if the student demonstrates that he understands the general issues and can use them in relation to the authors and the works examined, showing that he has been able to assimilate the content of the course.

 

Oggetto:

Programma

Il corso intende analizzare il romanzo italiano degli anni Sessanta e la rappresentazione del lavoro industriale nella narrativa del periodo. A partire dal numero dal numero 4 del "Menabò" (1961) curato da Vittorini, il binomio letteratura-industria è diventanto centrale nel dibattito. Le lezioni ripercorreranno quel dibattito e analizzeranno i romanzi che si concentrano su questo tema

 

The course focus on Italian NOvel of Sixties, and the representation of the factory. In 1961 Vittorini proposed the theme "literature-factory" in the number 4 of Menabò. After that, the theme became crucial: the issue of the literary debate.The course will analyze this debate, and the most important novel related to it.

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

BIBLIOGRAFIA PRIMARIA:

Ottiero Ottieri, Donnarumma all’assalto [1959]

Paolo Volponi, Memoriale [1962]

Lucio Mastronardi, Il calzolaio di Vigevano [1962]

Goffredo Parise, Il padrone [1964]

Nanni Balestrini, Vogliamo tutto [1971].

BIBLIOGRAFIA CRITICA (interamente disponibile nel materiale didattico)

  1. Il dibattito letteratura-industria: Elio Vittorini, Industria e letteratura, in «Il menabò», 4, 1961; [1.3] Italo Calvino, La sfida al labirinto, in «Il menabò», 5, 1962 [1.4] Italo Calvino, La tematica industriale, in «Il menabò», 5, 1962; [1.5] Franco Fortini, Astuti come colombe, in «Il menabò», 5, 1962;

 

  1. Sul «Menabò» e il relativo dibattito: [2.1] Stefano Giovannuzzi, «Industria e letteratura». Vittorini, «Il menabò» e oltre: metamorfosi di un dibattito, in Cinquant’anni dopo: letteratura e industria, numero monografico di «Levia Gravia», XIV, 2011, pp. 1-42; [2.2] Silvia Cavalli, Indagine sul «mondo imposseduto»: letteratura e industria nel «menabò» di Vittorini e Calvino, in Letteratura e lavoro in Italia. Analisi e prospettive, a cura di Carlo Baghetti

 

  1. Sulla narrativa di fabbrica in generale: [3.2.] Massimiliano Tortora, Lo spazio distorto nel romanzo industriale del secondo Novecento, in «Inverbis», IX, 2, 2019, pp. 15-30; [3.3] Emanuele Zinato, Il romanzo industriale, in Il romanzo in Italia, volume IV, a c. di Giancarlo Alfano e Francesco De Cristofaro, Roma, Carocci, 2018, pp. 233-245

 

  1. Sui singoli autori: [4.1] Giuseppe Andrea Liberti, Ottiero Ottieri, Donnarumma all’assalto (1959), in Il romanzo in Italia, volume IV, a c. di Giancarlo Alfano e Francesco De Cristofaro, Roma, Carocci, 2018: [4.2] E. Zinato, Introduzione a P. Volponi, Romanzi, Einaudi, Torino 1995 [4.3] Giorgio Coratelli, La disciplina di fabbrica. Uno studio tematico. Analisi di Donnarumma all’assalto di Ottiero Ottieri e Vogliamo tutto di Nanni Balestrini; [4.4.] Perrella, Fino a Salgarèda. La scrittura nomade di Goffredo Parise; [4.5.] Claudio Brancaleoni, Il giorno dell’impazienza. Avanguardia e impegno nell’opera di Nanni Balestrini, Manni, Lecce, pp. Xy CASA; [4.6] Rinaldo Rinaldi, Romanzo come deformazione : autonomia ed eredità gaddiana in Mastronardi, Bianciardi, Testori, Arbasino; [.4.7] Giorgio Bocca, Mille fabbriche nessuna libreria, in «Il Giorno», 10 gennaio 1962

 

Novels:

Ottiero Ottieri, Donnarumma all’assalto [1959]

Paolo Volponi, Memoriale [1962]

Lucio Mastronardi, Il calzolaio di Vigevano [1962]

Goffredo Parise, Il padrone [1964]

Nanni Balestrini, Vogliamo tutto [1971]

The critical essays will be indicate before the beginning of the course; they will be avalilable online

Oggetto:

Note

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 28/04/2020 08:54
Location: https://culturecomparate.campusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!