Vai al contenuto principale
Oggetto:
Oggetto:

Letterature comparate - mod.2

Oggetto:

Comparative Literature 2

Oggetto:

Anno accademico 2016/2017

Codice dell'attività didattica
LET0744 - 6 cfu e LET0677 - 12 cfu
Docente
Chiara Lombardi (Titolare del corso)
Corso integrato
Corso di studi
laurea magistrale in Culture moderne comparate
Anno
1° anno 2° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Di base
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
L-FIL-LET/14 - critica letteraria e letterature comparate
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Prerequisiti
buona conoscenza della letteratura italiana nei suoi sviluppi storici e di almeno una letteratura straniera;
buona conoscenza di una lingua straniera;
competenze di analisi testuale, di retorica e stilistica;
pratica dei generi letterari.
attitudine alla critica e ai confronti.
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Questo corso di letterature comparate, a livello magistrale, si pone come obiettivi formativi la conoscenza delle relazioni tra un concetto teorico- critico di particolare rilievo per lo studio della letteratura e alcuni testi primari ad esso riferibili, con particolare attenzione allo sviluppo e alle trasformazioni dei generi letterari. Nel caso specifico, il corso mira a individuare e ad analizzare, in senso sincronico, il rapporto tra letteratura e psiconalisi che si sviluppa nella prosa tra Ottocento e Novecento, prima e dopo Freud. L'analisi del problema mira altresì all'approfondimento delle conoscenze di critica e di teoria letteraria, allo sviluppo e alll'applicazione di capacità critiche.

This course of study in Comparative Literature aims to introduce students to some of the main concepts of psychoanalysis, by developing  literary and critical issues in different literary and cultural areas and focussing on literary genre transformations. This second module will specifically concern short stories and the novel between the XIXth Century and the XXth Century, and before and after Freud.  The analysis will inolve the development of critical thinking skills.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

 Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà conoscere le coordinate storiche e le principali questioni teoriche legate alla critica psicoanalitica e le sue applicazioni in ambito letterario, come continunuazione e sviluppo delle premesse svolte nel primo modulo, ma anche in maniera autonoma, nel genere romanzo tra Ottocento e Novecento; dovrà dimostrare di conoscere a fondo i testi primari nella loro contestualizzazione e nelle relazioni reciproche e di avere affinato le proprie capacità critiche in senso innovativo; ciò sarà altresì dimostrato da una relazione scritta di circa 8.000 caratteri volta ad approfondire un aspetto specifico del corso. All'orale sarà richiesta la lettura, la traduzione e l'analisi del testo di cinque pagine in originale (inglese o tedesco) a scelta dello studente.

Students should be able to create interpretations of literary texts and to generalize these interpretations within historical, formal, rhetorical, cultural or other systems of literary analysis. The development of critical thinking skills will be tested by a 8.000 words paper focussed on a specific topic connected with the main theme. Interpretative and stylistic analysis of the texts will be shown through the translation and analysis of 5 pages in the original language (English or German). 

 

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Il corso si basa su lezioni frontali, tavole rotonde tenute dagli studenti, incontri con studiosi.

 Traditional lessons, round tables, conferences.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Le conoscenze saranno verificate con una relazione scritta di impostazione critica e con l'esame orale.

The achievement of the objectives of the course will be tested through both the paper, and the oral exam involving translations and critical commentary of the original texts.

Oggetto:

Attività di supporto

Seminari; lezioni di studiosi su invito.

 

Seminario

Scrittori tradotti da scrittori.
Teorie e pratiche della traduzione d’autore

Luigi Marfè
luigi.marfe@unito.It


I. Teorie della traduzione e traduzione d'autore
II. La collana “Scrittori tradotti da scrittori”
III. Laboratorio di traduzione: traduzioni d’autore a confronto

Cosa succede quando il traduttore è anche autore in proprio? In che modo il suo immaginario poetico e il suo lavoro sulla lingua gli permettono di comprendere meglio l’originale? Non rischia, con la propria voce, di coprire i testi che è chiamato a tradurre? Il seminario prenderà in esame le specificità della traduzione d’autore sulla base dei principali studi di traduttologia (come quelli, ad esempio, di George Steiner, Lawrence Venuti, Jean-René Ladmiral, Susan Bassnett, Paul Ricoeur, Emily Apter). Con riferimento a brani di autori-traduttori (come Cesare Pavese, Tommaso Landolfi, Italo Calvino, Giorgio Manganelli, Umberto Eco, Valerio Magrelli) tratti dalla collana Einaudi “Scrittori tradotti da scrittori”, si rifletterà così su questioni essenziali della teoria e della pratica traduttiva, quali  l’“invisibilità” del traduttore, l’orientamento “sourcier” o “cibliste” delle traduzioni, i margini di “intraducibilità” di un testo, la “fedeltà” del tradurre.

 

Oggetto:

Programma

Letteratura e psicoanalisi. II. Il romanzo prima e dopo Freud. 

Il corso parte dalla lettura di alcuni testi freudiani e dai princiali studi sulla psicoanalisi della letteratura per concentrarsi sulla lettura di alcuni dei principali romanzi e racconti che hanno preceduto (Hoffmann, Jensen) e seguito (Svevo) lo studio freudiano dell'inconscio. Saranno analizzate le peculiarità stilistiche e il sostrato simbolico, mitologico e antropologico dei testi in programma, nonché le questioni teoriche da essi suggerite alla critica psicoanalitica.    

The course starts from the reading of some Freudian texts and the works of the psychoanalytic literary criticism. It will analyze the main works composed before (Hoffmann, Jensen) and after Freud (Svevo), by focussing on the stylistic forms and their developments, and on the various antropological and symbolic meanings connected with psychoanalysis.

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

TESTI PRIMARI

E- Hoffmann, L'uomo della sabbia e altri racconti, Milano, Mondadori, 1987.

W. Jensen, Gradiva. Una fantasia pompeiana, Donzelli, 2013.

I. Svevo, La coscienza di Zeno, Milano, Mondadori, 2001.

S. Freud, Il perturbante, a cura di A. Carotenuto, Milano, Bompiani (o quasiasi altra edizione).

S. Freud, Gradiva, Torino, Bollati Boringheri (o quasiasi altra edizione).

 

TESTI CRITICI

 1) F. Orlando, Per una teoria freudiana della letteratura, Torino, Einaudi, 1973.

2) M. Lavagetto, Freud, la letteratura e altro, Torino, Einaudi, 1985.

TEORIA LETTERARIA

 Un testo a scelta tra:

1) S. BRUGNOLO-S.ZATTI-COLUSSI, La scrittura e il mondo. Teorie letterarie del Novecento, Roma, Carocci, 2016.

2) GIOVANNI BOTTIROLI, Che cos'è la teoria della letteratura. Fondamenti e problemi, Torino, Einaudi, 2006.

3) ANTOINE COMPAGNON, Il demone della teoria. Letteratura e senso comune, Torino, Einaudi, 2000 [or. 1998].

Lo studente sceglierà il saggio che non ha portato nel precedente modulo o in anni precedenti

IN AGGIUNTA PER NON FREQUENTANTI 

A. Stara, Letteratura e psicoanalisi, Bari-Roma, Laterza, 2001.

English text being updated

Oggetto:

Orario lezioni

GiorniOreAula
Lunedì12:00 - 14:00Aula 4 Palazzo Nuovo - Piano primo
Martedì12:00 - 14:00Aula 4 Palazzo Nuovo - Piano primo
Mercoledì12:00 - 14:00Aula 4 Palazzo Nuovo - Piano primo

Lezioni: dal 26/04/2017 al 07/06/2017

Oggetto:

Note

Testo In corso di aggiornamento.

English text being updated

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 14/05/2017 23:37
Location: https://culturecomparate.campusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!