Vai al contenuto principale
Oggetto:
Oggetto:

Letteratura teatrale del Medioevo romanzo

Oggetto:

Theatrical literature of the Romance Middle Ages

Oggetto:

Anno accademico 2019/2020

Codice dell'attività didattica
LET0811
Docente
Giuseppe Noto (Titolare del corso)
Corso di studi
laurea magistrale in Culture moderne comparate
Anno
1° anno
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
L-FIL-LET/09 - filologia e linguistica romanza
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Prerequisiti

Conoscenze umanistiche approfondite, in particolare in ambito storico e letterario, sul periodo compreso tra la fine del mondo antico e le soglie dell’età moderna; è necessaria la capacità di comprendere e utilizzare il lessico specialistico di ordine filologico-linguistico e letterario.

Accurate humanistic knowledge, particularly in the historical and literary fields, on the period between the end of the ancient world and the thresholds of the modern age; the ability to understand and use the specialized lexicon of a philological-linguistic and literary order is necessary.

Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

L'insegnamento contribuisce alla formazione metodologica e critica nella filologia e nella letteratura medievali, proprie del percorso formativo della classe di laurea, e intende fornire agli studenti le categorie critiche ed analitiche fondamentali per comprendere il teatro medievale, attraverso una riflessione sull'importanza di una stretta interazione tra Storia del teatro (medievale) e Filologia (romanza). 

 

To give students: categories critical and analytical essential for understanding the medieval theater; an outline scientifically updated on the importance of a close interaction between History of theater (medieval) and Philology (romance).

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Conoscenza e comprensione dei principali nodi critici della storia del teatro medievale, con particolare riguardo per quello profano; capacità di riflessione ed elaborazione critica sul tema dell'interazione tra discipline diverse.

 

To give students: categories critical and analytical essential for understanding the medieval theater; capacity for reflection and critical elaboration on the theme of the interaction between different disciplines.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Lezioni della durata di 36 ore complessive (6 CFU), che si svolgono in aula con l'ausilio di proiezioni e di letture di testi.

 

Lessons lasting 36 hours in total (6 CFU), which take place in the classroom with the help of projections and readings of texts.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Conoscenze e abilità previste saranno verificate attraverso un colloquio orale con tre-quattro domande. La preparazione sarà considerata adeguata (con votazione espressa in trentesimi) se lo studente dimostrerà: conoscenza, comprensione e capacità di applicazione degli argomenti svolti; capacità di esposizione, con proprietà di lessico (specialistico e non) e con organizzazione autonoma delle argomentazioni; capacità di definizione.

 

Knowledge and skills provided will be verified through an interview with three-four questions. The preparation will be considered adequate (with vote expressed in thirtieth) if the student will demonstrate: knowledge, understanding and implementation capacity of the arguments; presentation skills, with properties vocabulary (specialized or not) and with autonomous organization of the arguments; definition capacity.

Oggetto:

Programma

Tra i vari elementi di cui il fenomeno teatrale è sintesi complessa, nella tradizione culturale occidentale (e italiana in particolare) spesso è stato il testo (teatrale, drammaturgico) ad attirare l'attenzione pressoché esclusiva degli studiosi. Questo ha prodotto in passato il paradosso che a scrivere la storia del teatro siano stati spesso gli storici della letteratura o i filologi, i quali esauriscono nel testo la sola produzione di senso del fenomeno teatrale. Oggi (come ha scritto recentemente Marzia Pieri), «all'idea bizzarra e radicata che il "teatro" [...] sia uno scomparto della letteratura si contrappone specularmente la risentita asserzione che le sia totalmente estraneo». Questo dato, unitamente ad altri di cui si discuterà, ha prodotto una frattura tra filologia e storia del teatro che non ha ragione di essere, e che va assolutamente ricomposta.

 

Among the various elements of which the theatrical phenomenon is a complex synthesis, in the Western (and Italian in particular) cultural tradition it has often been the text (theatrical, dramaturgical) that attracts the almost exclusive attention of scholars. This has produced in the past the paradox that the historians of literature or philologists have often written in the history of the theater, which exhaust only the sense production of the theatrical phenomenon in the text. Today (as Marzia Pieri recently wrote), «all'idea bizzarra e radicata che il "teatro" [...] sia uno scomparto della letteratura si contrappone specularmente la risentita asserzione che le sia totalmente estraneo». This datum, together with others that will be discussed, has produced a fracture between philology and the history of theater that has no reason to exist, and which must be completely recomposed.

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

Per gli studenti frequentanti:

- gli appunti delle lezioni;

- Luigi Allegri, Teatro e spettacolo nel Medioevo, Roma-Bari, Laterza, 1988 o ristampe successive, pp. ix-xiii; 1-121;

- Storia del teatro. Le idee e le forme dello spettacolo dall'antichità a oggi, a cura di Luigi Allegri, Roma, Carocci, 2017, pp. 69-98; 335-345; 373-385; 409-415; 439-445; 467-479;

- Il teatro e le arti. Un confronto fra linguaggi, Roma, Carocci, 2017, pp. 10-42;

- Marco Infurna, Lo spazio teatrale, in Adone Brandalise et alii, La letteratura francese medievale. A cura di Mario Mancini, Roma, Carocci, 2014, pp. 429-486.

- altri materiali che verranno indicati nel corso delle lezioni e inseriti on line sulla pagina del corso.

 

Per gli studenti non frequentanti:

- Luigi Allegri, Teatro e spettacolo nel Medioevo, Roma-Bari, Laterza, 1988 o ristampe successive (l'intero volume)

-- Tito Saffioti, Nei panni del buffone. L'abbigliamento dei giullari tra Medioevo ed Età moderna, Milano, Jouvence, 2015 (l'intero volume);

- Sandra Pietrini, I giullari nell'immaginario medievale, Roma, Bulzoni, 2011 (l'intero volume);

- Marco Infurna, Lo spazio teatrale, in Adone Brandalise et alii, La letteratura francese medievale. A cura di Mario Mancini, Roma, Carocci, 2014, pp. 429-486.

 

Attending students

- the lecture notes;

- Luigi Allegri, Teatro e spettacolo nel Medioevo, Roma-Bari, Laterza, 1988 or subsequent reprints, pp. ix-xiii; 1-121;

- Storia del teatro. Le idee e le forme dello spettacolo dall'antichità a oggi, a cura di Luigi Allegri, Roma, Carocci, 2017, pp. 69-98; 335-345; 373-385; 409-415; 439-445; 467-479;

- Il teatro e le arti. Un confronto fra linguaggi, Roma, Carocci, 2017, pp. 10-42;

- Marco Infurna, Lo spazio teatrale, in Adone Brandalise et alii, La letteratura francese medievale. A cura di Mario Mancini, Roma, Carocci, 2014, pp. 429-486;

- other materials that will be indicated in class.

 

 Non attending students:

- Luigi Allegri, Teatro e spettacolo nel Medioevo, Roma-Bari, Laterza, 1988 or subsequent reprints (the complete volume);

- Tito Saffioti, Nei panni del buffone. L'abbigliamento dei giullari tra Medioevo ed Età moderna, Milano, Jouvence, 2015 (the complete volume);

- Sandra Pietrini, I giullari nell'immaginario medievale, Roma, Bulzoni, 2011 (the complete volume);

- Marco Infurna, Lo spazio teatrale, in Adone Brandalise et alii, La letteratura francese medievale. A cura di Mario Mancini, Roma, Carocci, 2014, pp. 429-486.

Oggetto:

Note

Chi nella Laurea triennale non ha sostenuto un modulo istituzionale nel ssd L-FIL-LET/09 dovrà rivolgersi al docente durante l'orario di ricevimento (e non per e-mail) per concordare un programma che comprenda anche una parte istituzionale.

La frequenza non è obbligatoria, ma è vivamente consigliata.

Da ottobre a giugno si terrà in collaborazione con il prof. Andrea Balbo un seminario di 1 ora con cadenza bisettimanale dedicato alla studio e alla traduzione dei testi di critica teatrale di L. A. Muratori (Antiquitates italicae Medii Aevi. De spectaculis et ludis publicis)

 

Students who have no previous L-FIL-LET/09 module must contact the teacher during the reception hours (and not by e-mail) to agree on a program that also includes an institutional part.

Attendance is not compulsary, but strongly recommended.

 

From October to June it will be held in collaboration with prof. Andrea Balbo a 1-hour seminar with bi-weekly intervals dedicated to the study and translation of theater critic texts by L. A. Muratori (Antiquitates italicae Medii Aevi. De spectaculis et ludis publicis)

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 18/03/2020 12:13
Location: https://culturecomparate.campusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!